Monday, June 16, 2014

travel / "When I went to Venice, I discovered that my dream had become my address"


In modo del tutto inaspettato e quasi surreale, lo scorso martedì mi sono ritrovata ad ammirare Venezia. Una cosa improvvisata, veloce e solitaria. Da qualche tempo sogno segretamente una vacanza da sola, in cui perdermi letteralmente macchina in spalla. 

Questa è stata più una toccata e fuga, poco tempo per l'esplorazione, per il lusso di perdersi ma mi è bastata per assaggiare un po' di libertà. Di quella che ti fa sentire piena di energia, in periodi in cui tutto sembra andare per un verso poco fantasioso e senti il bisogno di staccare la spina e perché no? Ritrovarsi in un posto da sogno!

Una finestra affacciata su Piazza San Marco, con l'acqua e il suo dolce rumore a dividerci. 
I primi sandali della stagione che non mi ricordavo facessero così male e a fine serata mi sono ritrovata a piedi scalzi sul pavimento ancora rovente. 
Certe situazioni in cui non sai, non pensi di essere all'altezza ma alla fine te ne freghi e vada come vada. Sorriderò pensandoci tra qualche ora. 
La bellezza pazzesca, esagerata davanti ai miei occhi. Non me la ricordavo così, sarà l'entusiasmo.
Sbirciare dentro ad ogni palazzo in cerca di riparo dal sole e trovare piccoli grandi tesori più o meno custoditi e lo sguardo complice di chi non si vuole arrendere al fatto che le cose debbano andare sempre meglio all'estero che qua. Qua che c'è chi si sente quasi sopraffatto e allo stesso tempo orgoglioso da tanta ricchezza e chi cammina ad occhi chiusi, fregandosene. 
Il blog che mi accompagna ogni giorno, anche quando non sono davanti al portatile.
Un appuntamento al Ponte di Rialto che ci giro intorno e non riesco a trovare neanche fossi a New York City e alla fine incontrasi senza a farlo apposta davanti ai svedesi della moda, per una stramba coincidenza, giuro. Il tempo di una cena che sembra volare neanche fosse un caffè, a parlare di viaggi, di aspettative, di se non ora quando, della vita. Che in queste poco più di trentasei ore mi è sembrata così... viva! 
Un selfie (ok, tanti selfie sperando che uno tra tanti sarà instagrammabile) in una scintillante Piazza San Marco per immortalare il momento e un arrivederci alla prossima volta.  

Prendere il traghetto per ritornare in quella che a me piace chiamare ogni volta casa, anche se per poco, fa nascere l'idea che chissà, magari per qualche strano caso lo sarà. Poterla ammirare in una veste diversa, forse quella a lei più congeniale, dall'acqua. Impegnandomi a non perdere ogni singolo dettaglio, luce, passante. Ad ogni viaggio si scopre un po' del posto ma molto più di sé. Delle proprie infinite debolezze e forze. 
Sognare è decisamente il mio sport preferito. L'unico che riesco a praticare anche fuori casa ;)!


















Io ed Enrica di Secondo Lucy, entrambe con gli occhi chiusi ma vabbè... basta Piazza San Marco ad essere perfetta ;)!
C'è ancora molto da raccontare e qualche consiglio... devo solo trovare il tempo di sistemare le troppe foto scattate! 
Buon inizio di settimana!!

Erika

22 comments:

  1. Vi siete incontrate tu ed Enrica, che bello! :) Sapevo già prima di aprire il post che mi sarei innamorata di ogni singolo scatto e così è stato... Brava, si vede che ti sei lasciata travolgere dall'entusiasmo e da questa città!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Sì!!! Alla fine ce l'abbiamo fatta anche se ad un certo punto temevo di non riuscire a trovare il famoso ponte ;)...
      Quando sono in viaggio mi entusiasmo davvero per ogni singola cosa e sono piena di energia, qualcuno mi dice che ho le pile super cariche... poi però una volta arrivata in stanza, crollo!!

      Delete
  2. Brave ragazze! Chissà che la prossima volta non possa venire pure io ;-)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma certo! Bisognerebbe organizzare un bloggers-tour ;)!

      Delete
  3. Foto bellissime!! Ed anche il ritratto di una bela amicizia nata sul web!

    ReplyDelete
  4. Mi piace Venezia, andai diversi anni fa e ricordo ancora come se fosse ieri quanto sia stato facile abituarsi a girare con le navette piuttosto che con i bus e le auto. E' davvero bella. Le tue foto rendono perfettamente l'idea, per chi non l avesse mai vista!
    Adoro i pantaloni che si vedono nella foto in cui sei stata immortalata. Ottima scelta!

    Un bacio
    Juliette à pois

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Juliette! Venezia è davvero un tuffo al cuore appena esci dalla stazione, devi chiudere e riaprire gli occhi per renderti conto che è vera!! I pantaloni a pois super comodi sono Zara ;)!

      Delete
  5. Bellissimi scatti, brava!!!! E voi siete stupende anche con gli occhi chiusi :)

    Rock'n'Giu Blog
    Rock'n'Giu Facebook

    ReplyDelete
    Replies
    1. ehheheh quella foto mi fa davvero sorridere!

      Delete
  6. Che belle cose che hai scritto! Come ti capisco, on sai che voglia abbia anche io di farmi un viaggio da sola, che fosse una giornata in una bella città italiana o un week end all'estero, sola con me stessa, per stupirmi un pò e ritrovarmi!
    Magari un giorno parto per Ancona... o anche per Venezia, che ho tanta voglia di rivedere! Le foto bellissime come sempre!
    Un bacione e buona settimana!
    Life, Laugh, Love And Lulu
    Facebook

    ReplyDelete
    Replies
    1. Non dirmi niente Luisa, ho una voglia pazza di prendere e partire!!!
      Se vuoi venire da queste parti, sai bene che sei la benvenuta... dai che andiamo al mare ;)!!

      Delete
  7. Amo Venezia e le foto sono meravigliose come sempre...

    ReplyDelete
  8. ...e sono semplicemente meravigliose queste fotografie. Viste come un bel bicchiere d'acqua da bere tutto d'un fiato! :)
    Tiziana

    Encanthè

    ReplyDelete
  9. Sono stata a Venezia, un po' di tempo fa, ma non ricordo di averla vista così bella. Dai tuoi scatti affiorano colori,e dettagli che fermano il tempo, tutto sembra rallentare ed il bianco e nero regala atmosfere di un tempo passato.
    Intraprendere viaggi in solitaria amplifica la libertà, è libertà di movimento e di pensiero e può solo giovare a noi stessi.

    un bacio
    Enza
    The Pink Candy

    ReplyDelete
    Replies
    1. Sai che neanche io la ricordavo così bella? Non so dirti bene il perché. Me la ricordavo di quella bellezza oggettiva, che colpisce gli occhi ma meno il cuore e invece quest'ultima volta ho avuto una sorta di visione amplificata e sono rimasta a dir poco estasiata! Non me ne sarei andata via per nessun motivo al mondo, tranne forse per il troppo caldo. Ora voglio vederla fuori stagione, perché così è troppo perfetta e le voglio trovare qualche difetto ;)!
      Sul viaggiare da sola, non posso che concordare....

      Delete
  10. Nel vedere queste foto mi è subito venuta voglia di un'altra cena e passeggiata con te per Venezia. Ahimè come già detto scusami ancora per non averti inviato le foto provvederò lo prometto. Venezia è splendida e tu l'hai raccontata al meglio con queste foto. un bacione a presto

    ReplyDelete
    Replies
    1. Detto da una veneziana è davvero un super complimento ;)!
      Per quanto riguarda la cena, mmmm che voglia avrei di quella schiuma di pesce per non parlare della passeggiata in notturna... assolutamente da rifare!!
      A presto!

      Delete
    2. Baccalà mantecato: http://ricette.giallozafferano.it/Baccala-mantecato-alla-veneziana.html :-p Non vedo l'ora del prossimo incontro;-)

      Delete
  11. Anonymous17/6/14 11:52

    Wow thats nice. Dr Darfoor

    ReplyDelete

thank you for reading, we'd love to know your thoughts about!
grazie per aver letto, lascia un pensiero se ti va!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...